14
GEN
2017

S. E. Card. Giuseppe Betori Arcivescovo di Firenze in visita alla Scuola Mazzarello !!

Firenze, 18 gennaio 2017 – Oggi il nostro Istituto ha vissuto uno dei momenti più belli della sua storia che segna l’inizio dell’anno nuovo e che ci accompagnerà per tutto il percorso che ci attende. Si, perché oggi abbiamo avuto l’onore e la gioia di ricevere nella nostra scuola la visita di sua Eminenza il Cardinale Giuseppe Betori, Arcivescovo della diocesi di Firenze.

Erano presenti tutti i bambini dell’Istituto ad attenderlo, con gli insegnanti, le suore ed anche numerosi genitori e nonni degli alunni.

Il Cardinale ha fatto il suo ingresso nei locali della scuola accompagnato dal parroco, don Alessandro Berlincioni e dai suoi inseparabili “angeli custodi”. All’ingresso lo attendevano la direttrice con la comunità delle suore, una rappresentanza di alunni e di genitori; nel salone è stato accolto da tutti i presenti con un fragoroso applauso, ma soprattutto con tanta emozione.

Dopo il saluto e una breve presentazione dell’Istituto da parte della direttrice, i bambini hanno dato il loro “benvenuto” con una canzone piena di allegria e di significato: “AAA. Amici”: non importa il colore della pelle, il paese di nascita, non importa l’aspetto fisico, quello che conta è stare insieme, condividere giochi, esperienze, emozioni, sorridere e volersi bene. Questo messaggio oggi è più che mai valido nella nostra società, dove convivono diverse realtà etniche, culturali, come accade anche nella nostra scuola e ciò è motivo di arricchimento reciproco.

Il Cardinale ha apprezzato molto il tema della pace e dell’amicizia proposto, filo conduttore di tutto l’anno scolastico in corso, e si è rivolto in modo affettuoso verso i bambini, rispondendo alle loro domande. Ha chiarito il significato dei termini “vescovo” e “cardinale”, ha spiegato quali sono i suoi compiti e ha raccontato come si svolge la sua giornata, parlando sempre in modo affabile, simpatico e vicino ai bambini.

Naturalmente non poteva mancare il riferimento a Papa Francesco (una bambina ha chiesto se lui era sempre d’accordo con quello che dice il Papa) di cui il Cardinale è uno dei “Consiglierei” come lui stesso ha spiegato, e con il quale è in perfetta sintonia.

Ha soddisfatto tutte le curiosità espresse dai bambini, tra cui anche quella del Santo a lui più caro. San Giuseppe è il primo, di cui il Cardinale porta il nome e San Francesco d’Assisi l’altro, sia per le origini umbre in comune, sia per la vita povera condotta dal Santo, molto vicina a quella di Gesù. Il nome di Gesù è ricorso spesso nelle parole del Cardinale, che, a conclusione dell’incontro, ha recitato insieme ai bambini e a tutti i presenti la preghiera che proprio Lui ci ha insegnato, il “Padre nostro” e infine ha impartito a tutti la Benedizione.

Come ringraziamento tangibile per la sua visita, la direttrice ha fatto dono al Cardinale di una “casula” per le celebrazioni che gli possa ricordare la nostra scuola. E’ stata un’esperienza davvero emozionante, che ha toccato il cuore di tutti i presenti e nello stesso tempo ha portato gioia e allegria. “Grazie, Cardinale Betori, per la sua presenza in mezzo a noi, per la sua disponibilità, per la sua affettuosità e per l’arricchimento che ci ha donato. Ricorderemo sempre questo giorno!”

Nonna di Margherita e Vieri Volpicella